Operaio morto durante la costruzione di una piscina: cinque indagati

GALATINA- Cinque indagati per omicidio colposo per la morte di Luca Sedile, il giovane operaio di Collepasso, dipendente di un’impresa edile. Il 12 aprile scorso era al lavoro insieme ad altri operai per lo scavo e la realizzazione di una piscina nel giardino di una villa privata a Noha, frazione di Galatina. Tra gli indagati l’autista del mezzo che avrebbe travolto il 30enne, i proprietari dell’abitazione e il datore di lavoro.

Il 19 aprile il pm conferirà l’incarico al medico legale Alberto Tortorella per l’autopsia.  A sporgere denuncia i congiunti di Sedile con l’avvocato Silvio Verri. L’esame servirà a chiarire esattamente le cause della morte e se questa sia riconducibile a qualche responsabilità.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*