Ex Ilva, “nessuna risposta per l’operaio licenziato”. Il ministro Orlando: “Ristabilire clima di serenità e dialogo”

TARANTO –  “Bisogna immediatamente ristabilire un clima di serenità all’interno dello stabilimento. Per fa sì che il progetto che vede protagonista lo Stato si realizzi regolarmente nella sua pienezza è indispensabile che si instauri nuovamente un rapporto basato sul confronto con tutte le organizzazioni sindacali e anche che si avvii una interlocuzione con il territorio, in particolare con Regione e Comune”. Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando che questa mattina ha ascoltato la delegazione Usb che si è recata nella capitale con il coordinatore provinciale Franco Rizzo ed il lavoratore licenziato Riccardo Cristello.

Intanto la risposta di ArcelorMittal sull’eventuale reintegro di   Cristello  non è ancora arrivata. Di conseguenza il sindacato Usb prosegue le iniziative di protesta con un sit-in davanti alla direzione dello stabilimento di Taranto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*