“Vogliamo una data per riaprire”: movida e ristoratori protestano in piazza

LECCE – Chiedono una data certa per poter tornare a lavorare i titolari di bar, locali serali, ristoranti, pizzerie, sale da ballo e altre attività, che in mattinata hanno raggiunto piazza Sant’Oronzo a Lecce, chiamati a raccolta da ConfCommercio (Puoi rivedere la nostra diretta cliccando QUI).

Con un flashmob statico, nel rispetto delle norme anticontagio, al Governo chiedono chiarezza e programmazione, stanchi di quello che definiscono il balletto delle chiusure che periodicamente li costringe a chiudere i battenti.

Al margine della protesta, una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta dal sindaco Salvemini che ha attestato loro solidarietà condividendo le esigenze del settore, del quale si farà portavoce nelle sedi opportune.

Ieri pomeriggio un’altra protesta è andata in scena a Nardò, in via XX settembre. Protagonisti sempre i titolari di diverse attività e partite iva, stanchi delle restrizioni imposte.

E.F.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*