Cobas: “Da Asl ieri due buone notizie, adesso tocca agli Oss”

LECCE – Continua davanti alla direzione generale della ASL di Lecce la protesta degli Oss vincitori del concorso di Foggia. Il presidio permanente andrà avanti fino al 3 maggio, promosso dal sindacato Cobas.

Quest’ultimo, intanto, esprime soddisfazione per due buone notizie arrivate nelle scorse ore. La prima: la delibera con cui la Asl di Lecce ha disposto l’internalizzazione dei trasporti sanitari in Sanitàservice: richiesta avanzata proprio dal sindacato. La seconda, frutto di un’altra battaglia Cobas, è la riapertura dell’ambulatorio di Terapia del dolore dell’ospedale di Copertino, chiuso nell’aprile dello scorso anno a causa della pandemia.

“Due risultati frutto di proteste, pressing e incontri chiesti a gran voce all’azienda sanitaria -spiega il segretario provinciale, Giuseppe Mancarella- per questo anche per la situazione venutasi a creare per gli Oss, la protesta andrà avanti ad oltranza, in attesa di tagliare un terzo traguardo importante per la dignità e il futuro di questi lavoratori”

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*