Un rigore di Maniero decide la sfida Avellino-Virtus Francavilla

AVELLINO – La Virtus Francavilla di Alberto Colombo dopo la vittoria contro il Teramo fa visita all’Avellino di Piero Braglia, secondo in classifica, che vuole riscattare la sconfitta di Catania e rimettersi dunque in marcia dopo aver interrotto la serie di 14 risultati utili consecutivi.

Filosofie di gioco simili a confronto, squadre schierate a specchio col 3-5-2.

I padroni di casa si presentano con Forte tra i pali, Rocchi, Miceli e Illanes in difesa; a centrocampo Ciancio e Tito sui lati con Rizzo, Aloi e D’Angelo in mezzo, in avanti Santaniello e Maniero.

Gli ospiti rispondono con Costa in porta, Celli, Pambianchi e Caporale sulla linea difensiva; in mezzo al campo sulle fasce Delvino e Nunzella, in mezzo ci sono Giannotti, Franco e Mastropietro, coppia d’attacco Ciccone e Vazquez.

PRIMO TEMPO – Squadre abbottonate e attente, si punta prima a non prenderle ma ad avere il controllo della gara sono gli irpini che però si ritrovano di fronte ad una squadra ben messa in campo che chiude bene gli spazi.

Al 28° i biancoverdi bussano alla porta dei biancazzurri con una gran girata di Rocchi che sfrutta un assist di Illanes e impegna severamente Costa che salva il risultato in corner.

Il gol è nell’aria e al 35° arriva l’episodio che sblocca e condiziona la gara.

D’Angelo entra in area contatto con Celli e per l’arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore e giallo per Celli. Dal dischetto Maniero gonfia la rete senza indugi.

SECONDO TEMPO – La Virtus Francavilla ci prova, combatte, vuole il pareggio ma non riesce però a concretizzare. Dopo due minuti è Vazquez che affida le speranza al suo destro su punizione ma sbaglia abbondantemente la mira.

Le emozioni sono poche, si fa a sportellate a centrocampo ma a vincere è la stanchezza che si insinua in entrambe le compagini.

Al 65° Virtus pericolosa con Nunzella, al 78° ci prova Adorante ma Forte controlla dopo un rimpallo.

Al minuto 81 i padroni di casa potrebbero raddoppiare ma la palla servita da Rizzo e calciata da Maniero termina fuori.

Nel primo dei 4 minuti di recuperi concesso arriva il secondo giallo per Celli per un fallo su D’Angelo e gli ospiti chiudono la gara in dieci uomini.

Termina così al Partenio, con la vittoria di misura dell’Avellino che va a 63 punti a 7 punti dal Bari che è terzo in classifica ma a meno 15 dalla Ternana, prima, che ha bisogno di un solo punto alla matematica promozione in B ed ironia della sorte nel prossimo turno le due squadre si incroceranno.

La squadra di Colombo invece rimane sulla mattonella del 13° posto a 34 punti e nel prossimo turno ospiterà l’ultima della classe, la Cavese.

Può calare il sipario anche sulla 33^ giornata del Girone C del Campionato di serie C.

IL TABELLINO

AVELLINO-VIRTUS FRANCAVILLA 1-0

AVELLINO (3-5-2): Forte; Illanes, Miceli, Rocchi; Rizzo (89° Dossena), Ciancio, Aloi, D’Angelo, Tito (82° Baraye); Maniero ((82° Adamo), Santaniello (75° Fella). A disp.: Pane, Laezza, Capone, Silvestri M.. All.: Braglia.

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Costa; Pambianchi (86° Zenuni), Caporale, Celli; Delvino (55° Castorani), Franco, Giannotti, Mastropietro (86° Miccoli), Nunzella (78° Sparandeo); Ciccone, Vasquez (78°Adorante). A disp.: Crispino, Negro, Marino, Calcagno, Carella. All.: Colombo.

ARBITRO: Sig. Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione di Paola.

ASSISTENTI: Sig.ri Davide Meocci della sezione di Siena, Marco Lencioni della sezione di Lucca, Mario Vigile della sezione di Cosenza (quarto uomo).

MARCATORI: 36° Maniero su rig. (A).

AMMONITI: 33° Giannotti (VF), 35° Celli (VF), 46° Rocchi (A), 61° Franco (VF), 78° D’Angelo (A) per gioco scorretto.

ESPULSI: 90° + 1 st Celli (VF) per doppia ammonizione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*