A 8 anni difende la mamma dalle botte e viene picchiato: arrestato un 26enne

TARANTO – Il personale della Squadra Mobile di Taranto nelle scorse ore ha arrestato un 26enne del posto, responsabile da tre anni di maltrattamenti e violenze nei confronti della compagna e del figlio di lei, di 8 anni, avuto da una precedente relazione.

Il piccolo aveva tentato più volte di difendere la mamma a modo suo, rimediando anche lui calci, pugni e percosse alle gambe con una mazza da baseball.

Il 26enne dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate e inosservanza del divieto di avvicinamento che pendeva nei suoi confronti. Incurante di quest’ultimo, costringeva la compagna ad un’esistenza insostenibile -riferiscono i militari- a stare chiusa in casa in un regime di vero e proprio terrore, fatto di continui maltrattamenti verbali e soprattutto fisici.

Violenze inizialmente mai denunciate dalla ragazza, per paura di ulteriori ritorsioni sia personali che verso i suoi quattro figli. E questo nonostante

Il 26enne è stato rintracciato e, dopo le formalità di rito, associato presso la locale Casa Circondariale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*