Nuove apparecchiature per la sanificazione donate dalla produzione della fiction a Sanità Service

LECCE- Tre nuove apparecchiature per la sanificazione rafforzano la capacità di Sanitaservice di rendere sicuri gli ambienti sanitari. Sono state dislocate negli ospedali Covid della Asl di Lecce: il Dea , il Santa Caterina Novella di Galatina e San Cesario. Si tratta di tre nebulizzatori, del valore complessivo di circa diecimila euro, che permettono di sanificare gli ambienti senza ricorrere ai robot dedicati alle sale operatorie. Sono stati donati dalla società di produzione Eliseo Multimedia che li ha acquistati per sanificare gli ambienti in cui è stata girata la fiction “Fino all’ultimo battito”, della regista Th Torrini. Al termine delle riprese sono stati donati a Sanitaservice in virtù della prestazione d’opera effettuata dai tecnici della società in house per garantire la sicurezza di tutto il personale impegnato nella fiction.

La consegna è avvenuta in questi giorni all’amministratore unico di Sanitaservice, Luigino Sergio, che ne ha poi disposto la distribuzione negli ospedali Covid.

“La società di produzione aveva chiesto alla Asl la sanificazione dei luoghi in cui avvenivano le riprese – spiega Luigino Sergio – per questa ragione è stata coinvolta Sanitaservice a fronte di un accordo secondo il quale Multimedia avrebbe acquistato i nebulizzatori e noi effettuato la sanificazione. Abbiamo avuto il vantaggio di acquisire tre nebulizzatori in tempi brevi e di essere compensati con un valore superiore a quello che ci sarebbe stato corrisposto se avessimo quantificato la prestazione d’opera” l’amministratore ha ringraziato Multimedia perché in questo momento di recrudescenza della pandemia i tre nebulizzatori permettono di avere strumenti in più per la sanificazione degli ambienti, attività che ha visto Sanitaservice in prima linea per supportare la Asl di Lecce in questa difficile emergenza sanitaria”.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*