Ristori Tap, Pagliaro: “Regione dia battaglia per risarcimenti adeguati in tempi rapidi”

SALENTO – “L’abbiamo detto e lo ribadiamo: un risarcimento di appena 30 milioni per una cicatrice profonda e indelebile come il TAP è inaccettabile. Sono passate settimane dall’audizione in IV Commissione per fare il punto sugli indennizzi, il gas passa ormai regolarmente dalla mega condotta, ma dei risarcimenti ancora non si sa nulla di certo”. Così il consigliere regionale Paolo Pagliaro, capogruppo de La Puglia Domani e presidente del Movimento Regione Salento.

“Le multinazionali TAP-SNAM che, con il placet di certa politica – sono passati sulla testa di dieci comuni delle province di Lecce e Brindisi, gnorando il grido di protesta di un intero territorio, mettano mano al portafogli e diano il dovuto. E la Regione alzi la voce con il Governo, affinché gli indennizzi siano congrui e rapidi. I cittadini salentini non dimenticano: ricordano le promesse da campagna elettorale tradite, ed ora non si lasceranno calpestare di nuovo.

Per una terra sfigurata da un’opera non voluta e subìta, d’impatto devastante, chiediamo investimenti e non ridicoli ristori. A fronte di trenta milioni da elemosina, ne servirebbero almeno cinquecento per riparare lo sfregio inferto al territorio”.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*