Virtus Francavilla: il poker incassato al “Pinto” brucia, bocche cucite e testa alla Ternana

Bruno Trocini, allenatore Virtus Francavilla
Ottica Salomi

FRANCAVILLA – Per la Virtus Francavilla è un momento molto delicato della stagione, il più difficile: la gara del “Pinto” con la Casertana è stata una vera è propria disfatta. Gli ospiti, mai in partita, sono tornati a casa senza punti, con le ossa rotte, e con quattro gol incassati, tutti nel primo tempo. Tripletta di un super Cuppone e gol nel finale di  Turchetta.

La Virtus Francavilla ha disputato, forse, la sua più brutta partita da quando milita in serie C, sicuramente la più negativa dell’era di mister Bruno Trocini. Ovviamente le numerose assenze, in tutti i reparti del campo, hanno influito sul risultato finale in una giornata storta: iniziata male e finita peggio.

Il trend della squadra, però, è del tutto negativo: nelle ultime 6 partite sono arrivati appena 2 punti, frutto di altrettanti pareggi conquistati contro la Paganese e il Potenza. Davvero troppo poco per una squadra la cui ambizione è quella di conquistare un posto nei desiderati playoff. Trenta punti in classifica e bocche cucite: tutti in silenzio stampa e testa alla Ternana. Domenica al “Giovanni Paolo II” i biancoazzurri ospiteranno la capolista, con le gambe più fresche a causa del rinvio forzato del match con la Cavese. L’obiettivo è uno solo: ripartire e conquistare i tre punti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*