Il governo sblocca 110 milioni di risorse per il Titolo II Circolante. Delli Noci:” Esaurite tutte le richieste per le imprese del Turismo”

BARI – Più di 110 milioni di risorse aggiuntive per il Titolo II Circolante (Lift Plus), lo strumento della Regione Puglia, che sostiene le imprese nelle loro esigenze di liquidità cioè di capitale circolante, determinate dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

Il ministero per il Sud e la Coesione territoriale ha autorizzato un’ulteriore dotazione complessiva pari a 112,4 milioni di euro. Di queste risorse più di 110 milioni saranno destinati al Titolo II Circolante nelle due versioni Capo 3 (commercio, artigianato, manifatturiero, servizi, professionisti) e Capo 6 (turismo).

L’intera dotazione consentirà di esaurire la totale richiesta delle imprese del settore turistico-alberghiero (Capo 6 del Titolo II Circolante) e di agevolare domande per oltre 108,64 milioni del Capo 3.

“È una boccata d’ossigeno per le imprese in grande difficoltà per le conseguenze economiche della pandemia”, ha commentato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Alessandro Delli Noci. “Grazie a questo strumento è stato possibile erogare fino ad oggi per il Titolo II Capo 3 Circolante oltre 1 miliardo e 51 milioni di euro di mutui a cui la Regione partecipa con oltre 301 milioni di sovvenzioni in favore di 2.605 imprese. Con le risorse aggiuntive riusciremo a finanziare altre 1.520 domande. Con il Titolo II Capo 6 Circolante agevolatE 295 imprese con mutui per oltre 102 milioni e sovvenzioni per più di 29,7 milioni. L’ulteriore somma sbloccata ci consente di finanziare le altre 23 domande in istruttoria”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*