Corini lancia il Lecce: “Possiamo dare un impulso importante al campionato”

Eugenio Corini, 50 anni, allenatore del Lecce
Ottica Salomi

LECCE – (t.d.g.)Due partite esterne e una gara al Via del Mare, martedì. Tutto concentrato in una settimana. Per il Lecce un tour de force da affrontare al meglio. Dopo la seduta di rifinitura, effettuata al Via del Mare, il tecnico Corini ha cancellato altri tre nomi dalla lista dei convocati: Pisacane, Vigorito e Nikolov. “Abbiamo dovuto gestire un paio di situazioni post allenamento – afferma il tecnico giallorosso -: Pisacane non sarà disponibile a causa di un affaticamento muscolare; Vigorito ha un problemino al ginocchio e non ci sarà neppure lui, come Nikolov”.

MANCOSU – Il tecnico giallorosso potrebbe leggermente ritoccare la formazione di partenza vista all’opera contro il Cosenza. Dal primo minuto si potrebbe rivedere Marco Mancosu, nell’ultima partita in campo nel secondo tempo e autore del gol del raddoppio su calcio di rigore. ”Marco è pienamente recuperato – continua -, ai ragazzi ho già comunicato  la formazione.

CENTROCAMPO CORTO – Purtoppo siamo un po’ corti a centrocampo. A parte Listkowski, che soffre per una tendinopatia, anche Nikolov si è bloccato per una faringite. Ho fatto un po’ di valutazioni in funzione della squadra che affronterà il Pescara, ma pure su quella che metterò in campo contro l’Entella. Nelle prossime partite vedrete magari titolari certi giocatori, per me sono tutti titolari e anche per due, tre minuti sono fondamentali”.  Rispetto a una settimana torna Tachsidis, il quale ha superato il problema al polpaccio destro. “Che ha alimentato purer un’infiammazione al ginocchio – spiega -, ora l’ho visto bene, pienamente recuperato”. In graduale miglioramento anche Paganini, sul quale Corini sta lavorando come laterale destro di difesa, ma rappresenta un’opzione pure come interno.

IL PESCARA – La squadra giallorossa affronterà il Pescara reduce dal pareggio esterno sul campo del Frosinone e con la panchina affidata a Gianluca Grassadonia. “Un avversario forte, una rosa di qualità – aggiunge -, con tanti giocatori esperti e bravi. Noi dovremo confermare i miglioramenti fatti vedere nell’ultima partita e portare a casa punti.  La vittoria è sempre un grande segnale, a prescindere. Come ho detto la settimana scorsa proveremo a entrare nelle prime due, finché ci sarà la possibilità. È questo l’impulso che vogliamo dare al campionato. Le cose da migliorare ci sono sempre, però vedo predisposizione e disponibilità da parte dei ragazzi. Il percorso è lungo, dobbiamo saper cavalcare il momento positivo, saper stare dentro le difficoltà. A Pescara ci attende un’altra prova difficile”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*