M5S, Lezzi espulsa dopo il No a Draghi. “Espulsa? mi candido nel direttivo”

ROMA- Tra i 15 senatori espulsi dal Movimento 5 Stelle, dopo aver votato no alla fiducia al governo Draghi, c’è anche la senatrice Barbara Lezzi che sin da subito aveva manifestato la sua contrarietà a questa alleanza.
Una decisione “a malincuore” l’ha definita Crimi che però fa appello al regolamento del partito. Ma la Lezzi non ci sta e annuncia di candidarsi al direttivo. “Mi candido a far parte del comitato direttivo del M5S (da cui non sono espulsa – ha replicato la Lezzi attraverso i social -. Credo che il 41% degli iscritti contrari ad allearsi con tutti, compresi Berlusconi, Salvini e Renzi, debbano essere rappresentati. Sono convinta, inoltre, che se il quesito fosse stato riproposto, come lo statuto prevede, quel 41% sarebbe stato più alto.
Auspico, quindi, la massima serietà nel percorso che porta alle candidature e l’urgenza necessaria a sbloccare l’azione del M5S”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*