Carpentiere muore mentre lavora. Disposta autopsia e sequestrato cantiere

OTRANTO – Forse è stato stroncato da un infarto il carpentiere 60enne spirato mentre era al lavoro in un cantiere nella sua città, Otranto. L’uomo si è accasciato all’improvviso, davanti ai suoi colleghi, che hanno subito chiamato i soccorsi. All’arrivo dell’ambulanza del 118, per lui non c’era però più nulla da fare.

È successo poco dopo le 14,00.

Nonostante sembri trattarsi di una tragica morte naturale, per fugare ogni dubbio sono intervenuti gli agenti del commissariato idruntino e gli ispettori dello Spesal. Sarà eseguita l’autopsia e, a scopo preventivo, il cantiere è stato sequestrato.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*