Attualità

Scuola, la volontà della Regione: lasciare ancora libera scelta alle famiglie. Ad ore il vertice

Aula scolastica

BARI – Il vertice si terrà questa domenica mattina: sul tavolo la bozza della nuova ordinanza regionale sulla scuola, in vista del ritorno in classe il 7 gennaio prossimo.

Il Governatore Emiliano, insieme agli assessori all’Istruzione Sebastiano Leo, alla Sanità Pierluigi Lopalco e ai Trasporti Anita Maurodinoia, ha convocato una riunione con i sindacati, dopo il pressing di questi ultimi e le richieste di un’incontro urgente per scongiurare il flop di Settembre.

La Regione intende continuare a dare la possibilità agli studenti delle scuole pugliesi di ogni ordine e grado (dalle elementari alle superiori), e alle loro famiglie, di scegliere la didattica a distanza. Questo alla luce dell’attuale quadro epidemiologico – fanno sapere dalla Regione – e perché si ritiene, in tempo di pandemia, che le famiglie debbano poter decidere di non esporsi ai rischi derivanti dalla frequenza obbligatoria a scuola, rischi che in classe esistono come in ogni altro luogo di comunità”.

I sindacati, che hanno lamentato sin da subito la scarsa considerazione della Regione nei loro confronti e in quelli delle stesse scuole, potranno finalmente fare il punto sulle criticità individuate fino ad ora, frutto confronto costante con gli uffici scolastici provinciali.

“Se ancora una volta la pianificazione non dovesse essere adeguata- spiega il presidente di Anp, Roberto Romito – il rischio è che si ripeta lo schema perverso che da mesi stiamo denunciando: trasporti insufficienti e che mettono a rischio la salute degli studenti e orari scolastici dilatati all’inverosimile, il tutto a spese degli stessi studenti, della famiglie e del personale scolastico tutto”.

Per questo tra le richieste che i sindacati potrebbero avanzare, c’è quella del rinvio della riapertura delle scuole almeno al 15 gennaio. Serve più tempo e una strategia tutta nuova.

Resta da ascoltare, però, il piano abbozzato dalla Regione. Dopo il confronto sarà dunque definita la nuova ordinanza da emanare all’ inizio della prossima settimana.

E.Fio

Articoli correlati

Dalla Regione sì alle feste e sagre. Ma per gli ambulanti è troppo tardi

Redazione

Aeroporti di Puglia, Caroppo: “ Su investimenti grave bluff Vasile ed Emiliano”

Redazione

Gli ex Bat bacchettano la Regione. Leo: “su ipotesi assorbimento da Tap non alimento false speranze”

Redazione

Il Papa saluta i salentini in Piazza San Pietro: “Stanno ballando la pizzica, bravi!”

Redazione

Suolo pubblico, dall’uso all’abuso: la denuncia del Partito Comunista

Redazione

È l’8 marzo: uomini in piazza per dire “no” alla violenza sulle donne

Redazione