Due cagnolini tenuti in luogo non idoneo: sequestrati e affidati a un’associazione

NARDÒ –  Nella giornata di lunedì, il Nucleo di Polizia Giudiziaria delle Guardie Zoofile Agriambiente di Nardò, unitamente al Servizio Veterinario ASL – SIAV “C” Lecce Nord, a seguito di segnalazione sono intervenute in un appezzamento di terreno in agro di Nardò, procedendo al sequestro di due cani di piccola taglia.

I due animali erano tenuti in un luogo non idoneo a garantire il benessere animale. Inoltre uno dei due cani era in condizioni fisiche tutt’altro che ottimali, infatti è stato subito affidato a un’associazione riconosciuta, la quale ha provveduto immediatamente a farlo visitare da un veterinario.

Nel recinto, gli agenti hanno accertato la presenza di vari materiali coperti in parte da vegetazione. Come riparo, i due cani avevano a disposizione solo una cuccia artigianale in legno, non sufficiente a garantire piena copertura dalle intemperie.

Negli ultimi mesi sono stati eseguiti diversi interventi da parte delle storiche Guardie Zoofile Agriambiente di Nardò e dal Servizio Veterinario ASL – SIAV “C” di Lecce, questa fruttuosa collaborazione ha portato all’individuazione di diversi soggetti che detenevano animali in violazione della recente Legge Regionale nr. 2/2020, oltre all’ultimo intervento che ha portato alla denuncia per maltrattamento di animali un soggetto e al sequestro di due cani.

Appena una settimana, fa le guardie zoofile di Nardò avevano dovuto sequestrare un altro cane e denunciato il proprietario per lo stesso reato.

In entrambi i casi, il sequestro giudiziario è stato convalidato dalla Procura della Repubblica di Lecce.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*