Rousseau, via libera dagli attivisti all’accordo con Emiliano

BARI – Via libera dagli attivisti del Movimento 5 Stelle all’accordo con Michele Emiliano. I risultati degli Stati generali promuovono l’accordo che ora ottiene il crisma dell’ufficialità.

I due quesiti che, pur non citandola espressamente, parlavano in realtà della situazione pugliese finiscono con l’incassare, rispettivamente il 71 e il 66 percento dei consensi. Su 16mila votanti, 11mila circa hanno dato il proprio benestare. Queste le due domande poste: “Sei d’accordo – si legge nel primo dei due quesiti – con la seguente affermazione: Possono essere autorizzati, prima o dopo le votazioni, accordi con altre forze politiche sulla base di idee, obiettivi e programmi condivisi?” Mentre il secondo recita: “Sei d’accordo con la seguente affermazione: I contenuti e interlocutori di eventuali accordi, tenendo prioritariamente conto dei livelli territoriali, siano autorizzati a livello nazionale?”. Quesiti che, per Antonella Laricchia, sono fuorvianti e nascondono giri di parole ma che per gli attivisti, invece, sono condivisibili.

Sbloccato il voto su Rousseau la nomina di Rosa Barone all’assessorato al Welfare, non potrà che essere imminente.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*