Autovelox Melpignano e photored S. Cesario: annullati i verbali a due automobilisti

LECCE- Due sentenze pubblicate dai Giudice di Pace di Lecce, Brunetti e Santoro, annullano altrettanti verbali elevati nei confronti di due automobilisti, multati rispettivamente a un incrocio semaforico di San Cesario e per eccesso di velocità sulla statale 16 Lecce-Maglie, all’altezza di Melpignano. I giudici, accogliendo le tesi dello Studio Legale Matranga, censurano il comportamento delle amministrazioni per l’utilizzo scorretto degli apparecchi di rilevazione, photored e autovelox. Nel caso del Comune di San Cesario, la sentenza si basa sull’assenza della prescritta autorizzazione del Prefetto per l’installazione del photored, trattandosi di strada al di fuori del centro cittadino. L’incrocio è quello tra la strada provinciale 362 e via Tondo. (L’automobilista sosteneva, peraltro, di non aver attraversato l’incrocio col rosso).

Nel caso del Comune di Melpignano, il giudice ha censurato la mancata prova in giudizio da parte della pubblica amministrazione della corretta informazione agli utenti della strada della presenza dell’autovelox, oltre al difetto di omologazione dell’apparecchio elettronico. “Il potere sanzionatorio in materia di circolazione stradale -si legge nella sentenza- non deve essere ispirato dall’intento della sorpresa ingannevole dell’automobilista indisciplinato, ma da uno scopo di tutela della sicurezza stradale”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*