“No alla chiusura di Rianimazione”. Domenica raccolta firme promossa dal Mrs di Scorrano

SCORRANO-Dopo la manifestazione organizzata per dire no alla scelta di far diventare il Santa Caterina Novella di Galatina struttura dedicata solo al Covid, il Movimento Regione Salento scende in campo questa volta per l’ospedale di Scorrano. La raccolta firme e la mobilitazione ha ottenuto per Galatina dei risultati, con le rassicurazioni sul mantenimento dei reparti.

Ora il movimento dice “No” alla chiusura del reparto di Rianimazione dell’Ospedale di Scorrano. Il locale direttivo ha organizzato una raccolta firme per chiedere all’Asl di rivedere tale decisione. Domenica mattina alle 11 il Movimento invita quindi tutta la popolazione del Sud Salento e tutta la cittadinanza scorranese a partecipare unita e compatta “Perché questa- dicono- è una battaglia per la tutela della salute e che prescinde da colori politici. La circostanza che si tratti di una chiusura (si dice) “temporanea” non giustifica questa assurda scelta, che si poteva evitare con adeguata programmazione nel corso di questi mesi e con una maggiore attenzione alle politiche in materia sanitaria nel corso di questi anni. Una decisione che priva di un un importante reparto un grosso bacino di utenza per un tempo “indeterminato”. Reparto che per la sua importanza avrebbe dovuto essere non chiuso ma potenziato”.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*