Ecco il nuovo Dpcm: risto e bar aperti sino alle 18. Stop a palestre, piscine, cinema e teatri

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

SALENTO-Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica il carattere particolarmente diffuso dell’epidemia, e considerando le dimensioni sovranazionali del fenomeno, il Governo ha disposto nuove restrizioni che rimarranno in vigore dalla mezzanotte di oggi sino al 24 novembre.

Diverse le nuove misure, più restrittive. Da lunedi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie rimarranno chiusi dalle 18 ma saranno aperti la domenica e i giorni festivi.  A partire dalle 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico mentre è consentito il servizio della consegna a domicilio così come è consentito, sino alle 24, il servizio d’asporto con consumazione a casa.

È raccomandato non spostarsi dal proprio Comune salvo comprovate esigenze lavorative, di studio, motivi di salute, situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi sospesi e non disponibili nel proprio comune.  Sospesa l’attività di palestre , centri benessere, piscine, centri termali, stazioni sciistiche. 

E’ sospesa l’attività dei parchi tematici e di divertimento, gli spettacoli aperti al pubblico, quindi teatro, concerti e cinema, anche all’aperto, così come sale giochi, sale scommesse , bingo e casinò, sale da ballo, discoteche e locali assimilabili. Rimangono aperti musei e altri luoghi di interesse culturale e di paesaggio

Vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, anche quelle conseguenti alle cerimonie civili e religiose.  In casa è raccomandato non ricevere persone che non facciano parte del nucleo famigliare. Sospesi convegni e congressi, sagre e fiere, riunioni ( ad eccezione di quelle effettuate con modalità a distanza).

È consentito svolgere attività sportiva all’aperto anche presso aree attrezzate o luoghi pubblici rispettando la distanza di due metri. Sospesi sport individuali e di squadra salvo

eventi e competizioni riconosciute a livello nazionale. Le manifestazione pubbliche sono consentite solo in forma statica e con il distanziamento.

Per la Scuola, il primo ciclo: materne , elementari e medie, continueranno in presenza. Le scuole superiori adotteranno una Dad pari almeno al 75% delle attività didattiche modulando la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni prevedendo anche turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga comunque prima delle 9.

Sospesi viaggi d istruzione attività di gemellaggio visite guidate o uscite didattiche.

Stop agli accompagnatori in Pronto Soccorso, ospedali o strutture sanitarie salvo casi eccezionali. Possibile anche la chiusura di strade o piazze nei centri urbani dove di solito si creano assembramenti dopo le ore 21,00.

Ecco il testo del nuovo DPCM:

DPCM 24 ottobre (1)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*