Interrogativi social, momento di riflessione. Spazio ai giovani, Rodriguez c’è

LECCE – Un sabato di riflessione in casa Lecce: allenamento facoltativo e riposo per gli altri, la ripresa per tutto il gruppo squadra è stata fissata per domenica pomeriggio.

Bisognerà capire anche i tempi utili al rientro di Adjapong bloccato insieme a tutta la nazionale Under 21 dopo i casi di Coronavirus.

Un sabato in cui sicuramente la società di Via Col. Costadura gestirà in modo silente i mal di pancia anche perché i panni sporchi si lavano in famiglia ed i dubbi si risolvono parlando con la direzione tecnica.

Hanno fatto discutere gli atteggiamenti molto social di Panagiotis Tachtsidis, che ha cancellato le foto della sua avventura in giallorosso dal profilo Instagram, togliendo anche il like dalla pagina ufficiale, così come quello di Marco Mancosu che postando la parola “Rispetto” ha lasciato aperta la porta a mille interpretazioni, perché è ovvio che ad ogni azione corrisponde una reazione.

La parola “rispetto” però mette tutti d’accordo, tutta la piazza, ma il rispetto è quello che tutti i calciatori devono avere verso la società e verso l’ambiente. I mal di pancia possono venire a tutti, è importante però che durino il tempo di un fulmine e di un tuono; e se proprio arriva il temporale è naturale dopo godersi l’arcobaleno.

Discorso chiuso, si spera, perché c’è da preparare una gara importante, col Brescia di Lopez che non regalerà nulla.

Poi a gennaio riaprirà il mercato e tutti i calciatori, di tutte le squadre chiaramente, avranno la possibilità di accasarsi dove meglio credono oppure ambire a giocare nei campionati esteri più affascinanti ed è quasi banale doverlo ribadire.

Adesso è tempo di entusiasmo, quello della freschezza dei 19 anni di Pablo Rodriguez che dopo la negatività alla Covid-19 è atterrato a Brindisi nella tarda serata di venerdì e poi ha raggiunto la città barocca per iniziare la sua nuova avventura italiana. Dopo aver seguito il protocollo sanitario previsto, dunque ulteriori controlli, sarà a disposizione nel mister di Bagnolo Mella per crescere insieme ad un Lecce che vuole crescere.

M.Cassone

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*