Isolati e dimenticati: la denuncia di un cittadino da via Madre Speranza

LECCE – Poco più di un anno fa, dalla città ha deciso di trasferirsi in campagna per vivere una vita più tranquilla, dopo aver avuto un ictus e dopo che il figlio è stato in coma a seguito di un incidente stradale e aveva bisogno di una casa più comoda, su un unico piano. Il signor Maurizio Bisanti abita ora in una traversa di via Frigole, in campagna, esattamente in via Madre Speranza. Ma “Altro che vita tranquilla” dice, lamentando il continuo allagamento di via Almerinda, che conduce poi a casa sua, la mancanza di pubblica illuminazione e della raccolta porta a porta dei rifiuti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*