Attualità

Medico e infermiere fuori servizio salvano un uomo in arresto cardiaco

GALLIPOLI – Varca l’uscio di casa e nota, sul lato opposto della strada, un uomo steso per terra. Era in preda ad un arresto cardiaco.

Un medico fuori servizio (cardiologo, operante nell’ospedale di Gallipoli) in mattinata ha salvato la vita ad un 70enne colpito dal malore mentre era intento a caricare dei bagagli in auto per poi partire alla volta di Bologna. I fatti a Lido Conchiglie, località balneare a cavallo tra Sannicola e Gallipoli.

Le postazioni estive del 118 hanno cessato il servizio lo scorso 15 settembre. Il medico ha richiesto dunque l’intervento dell’ambulanza più vicina e, nell’attesa, ha allertato un infermiere di sua conoscenza. Quest’ultimo, volontario dell’associazione “Life Guard” e in quel momento fuori servizio, aveva in auto un defibrillatore. Raggiunto il medico, tramite l’apparecchio, sono riusciti a rianimare il malcapitato. All’arrivo di un’auto medica da Casarano e un’ambulanza da Gallipoli, il 70enne è stato trasportato all’ospedale di Gallipoli per tutti gli accertamenti del caso.

Articoli correlati

Una vita dedicata al volontariato: Andrea è “Alfiere del lavoro”

Redazione

Detenute “pizzicate” in scena: la danza salentina approda in carcere

Redazione

Rotundo: “basta ritardi, la Provincia realizzi subito la rotatoria a Villa Convento”

Redazione

A Palazzo Carafa lo striscione che chiede “verità per Giulio Regeni”

Redazione

Aeroporti di Puglia, cambio al vertice

Redazione

Giorgio Assennato invita Serravezza a interrompere lo sciopero

Redazione