Lecce spietato: Del Duca espugnato. Ad Ascoli termina 0 a 2 per i giallorossi

Tre punti d’oro per il Lecce che in modo spietato espugna lo stadio Del Duca di Ascoli nella seconda giornata del campionato di serie B.

Termina due a zero con i gol siglati entrambi nel secondo tempo dopo un primo tempo giocato in modo frizzante ma al piccolo trotto da entrambe le squadre.

Poi una mossa di Corini rovescia completamente la gara: al 50° cambia le carte in tavola, manda in campo Tachtisidis per Zuta, porta dietro Adjapong a fare il terzino e sposta Mancosu in avanti e dopo 4 minuti è proprio il capitano a sbloccare la gara, servito da Listkowski, subito dopo aver battuto Leali guarda in cielo e dedica il gol al suocero scomparso da poco.

Dopo 16 minuti arriva il raddoppio, a metterla dentro è lo scozzese Henderson servito da Coda.

I salentini controllano bene e vincono la gara dimostrandosi in crescita costante.

Da segnalare l’esordio di Stepinski ma ancora più importante l’esordio in serie B del giovane 2001 Maselli.

PRIMO TEMPO – Corini senza Falco, Paganini e Felici manda in campo Gabriel in porta; Zuta a destra, Lucioni e Meccariello centrali, Calderoni a sinistra; Henderson, Majer e Mancosu a centrocampo; in avanti Adjapong, Coda e Listkowski.

Bertotto risponde a specchio con specchio Leali tra i pali; Pucino, Brosco, Avlonitis e Sarzi Puttini in difesa; Cavion, Donis e Saric in mezzo al campo; l’ex Chiricò, Bajic e Cangiano in avanti.

Arbitra il sig. Ros di Pordenone.

Avvio di gara abbastanza frizzante ed occasioni da una parte e dall’altra.

Dopo pochi secondi Cavion serve Chiricò che calcia a giro ma trova la deviazione di Gabriel in angolo; batte Cavion allontana la difesa del Lecce.

Al 3° ci prova Coda ma Leali blocca a terra.

Al 6° palla a Listkowski che prova dai 25 metri ma il suo tiro è debole e impreciso.

Al 9° sempre Chiricò si inserisce tra le maglie e calcia di sinistro in area ma Gabriel è attento.

Al 10° Chiricò per Puccino libera la difesa, l’Ascoli recrimina un fallo di mano di Lucioni che per Ros non c’è.

Al minuto 11 Mancosu batte una punizione dall’esterno concessa per un fallo su Adjapong, Lucioni prova a far gol di testa ma Leali para.

Al 19° pasticcio in difesa di Sarzi Puttini, Hemdespn ruba palla ma Avlanitis rimedia in corner; batte Zuta libera la difesa.

Al 23° errore in uscita di Saric, prende la sfera Mancosu che calcia dai 20 metri ma la sfera termina alta.

Il Lecce cresce col passare dei minuti e resta sistematicamente in attacco.

Al 42° giallo per Henderson per un fallo su Saric.

I giallorossi chiudono in avanti ma il primo tempo termina 0 a 0.

SECONDO TEMPO – L’Ascoli entra in campo con Corbo al posto di Avlonitis.

Al 47° Listkowski in contropiede calcia dalla distanza, palla alta.

Al 50° cambio nel Lecce, fuori Zuta dentro Tachtsidis con arretramento di Adjapong a fare l’esterno basso e Mancosu in avanti. Corini ridisegna la sua squadra che lo ripaga subito.

Al 52° Listkowski apre bene per Mancosu che in area cerca l’angolo lontano ma la palla termina fuori; è il preludio al gol.

Al 54° Mancosu stappa la gara: Henderson serve Listkowski che la mette in area ed il capitano gonfia la rete e porta in vantaggio il Lecce.

Al 55° l’Ascoli prova a pareggiare: Bajic la mette in mezzo per Brosco che prova l’acrobazia ma tocca male la palla disturbato da Lucioni.

Al 60° secondo cambio per l’Ascoli: fuori Bajic, dentro Vellios.

Al 62° giallo per Lucioni per fallo su Cangiano.

Sulla punizione successiva di Chiricò, Vellios in acrobazia va vicinissimo al gol ma Gabriel si salva. Sugli sviluppi libera la difesa.

Al 65° buona azione di Chiricò che calcia in porta in modo potente ma poco preciso.

Al 66° raddoppio salentino: Coda imbuca Henderson sul filo del fuorigioco e lo scozzese freddo e preciso batte Leali, 0 a 2.

Fuori Donis dentro Sabiri al 67°, Bertotto prova a riprendere la gara.

Al 70° Corini manda in campo il giovane Maselli per Majer, esordio in serie B per il 2001 giallorosso ed al primo pallone toccato potrebbe far gol ma il tiro è debole e Leali para.

Al 75° doppio cambio nell’Ascoli: dentro Gerbo e Mallè, fuori Cavion e Cangiano.

Al 77° mischia furibonda nell’area del Lecce, libera Adjapong.

Al 78° Coda vicinissimo al tris ma Leali si salva.

Al minuto 81 doppio cambio nel Lecce: dentro Stepinski per il suo esordio in maglia giallorossa e Lo Faso, fuori Coda e Listkowski.

Al minuto 83 Maselli per Lo Faso che prova il gran tiro dai 20 metri ma la palla termina alta sopra la traversa.

Un minuto dopo ci prova Stepinski ma il suo tiro a giro è impreciso.

Il Lecce è padrone del campo: è ben messo in campo e non rischia più nulla.

Al minuto 87 giallo per Corbo per un fallo su Henderson.

I salentini chiudono in avanti mentre la lavagna luminosa segnala 4 minuti di recupero.

Termina così con una vittoria importantissima per il Lecce.

IL TABELLINO

ASCOLI – LECCE 0-2

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis (46° Corbo), Sarzi Puttini; Cavion (75° Mallè), Donis (67° Sabiri), Saric; Chiricò, Bajic (60°Vellios), Cangiano (Gerbo). A disposizione: Bolletta, Sarr, Ghazoini,Sini, Semeraro, Lico. Allenatore: Bertotto.

LECCE (4-3-3): Gabriel; Zuta (50° Tachtisidis), Lucioni, Meccariello, Calderoni; Henderson, Majer, Mancosu Adjapong, Coda (81° Stepinski), Listkowski (81° Lo Faso). A disposizione: Bleve, Milli, Rossettini, Monterisi, Pierno, Galli. Allenatore: Corini.

ARBITRO: sig. Riccardo Ros di Pordenone

ASSISTENTI: sig. Luigi Rossi di Rovigo e il sig. Andrea Zingarelli di Siena; IV Uomo sig. Daniele Paterna di Teramo.

MARCATORI: 54° Mancosu (L), 66° Henderson

AMMONITI: 42° Henderson (L), 62° Lucioni (L), 87° Corbo (A)

 

M.Cassone

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*