Disinnescato ordigno bellico a “Punta della Contessa”

BRINDISI – Sono state completate questa mattina le operazioni di brillamento dell’ordigno bellico risalente al II^ conflitto mondiale, rinvenuto il 19 agosto in località “ Punta della Contessa”, a Brindisi, durante i lavori di riqualificazione ambientale e bonifica da materiale ferroso eseguiti all’interno dell’ex poligono di tiro a cielo aperto dell’Aeronautica Militare.

Il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Prefetto,con la presenza dei vertici delle Forze dell’Ordine, del Comandante della Polizia Locale, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto, dell’Aeronautica Militare, dell’Enav, si è riunito per coordinare e seguire  le operazioni di bonifica e neutralizzazione dell’ordigno bellico, eseguite, nel luogo di rinvenimento  dagli  artificieri dell’Esercito.

Per il tempo necessario allo svolgimento delle operazioni di rimozione dell’ordigno bellico in condizioni di sicurezza sono state disposte limitazioni alla circolazione stradale ( lungo la rete viaria provinciale), la sospensione del traffico aereo, nonché della navigazione marittima.

 La operazione di disinnesco è stata condotta in una cornice di sicurezza predisposta e pianificata nei giorni scorsi, a seguito di riunioni in Prefettura ed in Questura.

Il Comune di Brindisi ha predisposto per la circostanza, un piano operativo di evacuazione, che ha riguardato pochi abitanti della zona interdetta.

L’interdizione dell’area è terminata alle ore 9,00, senza criticità

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*