Per Emiliano “futuro in corso”, un green new deal per continuare a cambiare la Puglia

BARI – Quelli trascorsi sono stati 5 anni di lavoro serrato, sulla base di un ordine di priorità stabilito durante le Sagre del Programma nella scorsa tornata elettorale. Abbiamo deciso di mantenere questo metodo di partecipazione e trasparenza, per cambiare di nuovo e insieme il futuro della Puglia.
Così si apre il programma di governo di Michele Emiliano per i prossimi 5 anni di mandato. Si chiama ‘Futuro in corso’, come il percorso di partecipazione realizzato nel mese di agosto, questa volta tramite la rete, nel rispetto delle regole di distanziamento sociale a cui il presidente Emiliano ha deciso di dare priorità assoluta.
Il programma è il frutto del lavoro dei dieci tavoli di discussione che si sono svolti online il 5 agosto scorso, con la partecipazione di 500 pugliesi riuniti in stanze virtuali, e dei contributi raccolti nelle decine di documenti e proposte inviate attraverso il sito www.micheleemiliano.it.

“Il nostro programma – dichiara Michele Emiliano – è scritto dai pugliesi, da persone che non subiscono passivamente decisioni calate dall’alto, ma che studiano, si informano, danno voce alle diverse realtà e prendono in mano il loro destino. È questa grande determinazione che ci porta ad avere la schiena dritta, a difendere sino in fondo i valori in cui crediamo, a darci da fare, sempre, per raggiungere nuovi obiettivi di crescita per una lunga vita felice. Il programma, frutto di un reale e ampio processo di partecipazione, ha anche il pregio di poter essere verificato nella sua attuazione. Perché quando diciamo una cosa, poi la facciamo. E vogliamo che cittadini, sindaci, amministratori, associazioni possano monitorare il nostro operato attraverso i dispositivi previsti dalla legge regionale sulla partecipazione. C’è tanto lavoro e passione dietro queste linee programmatiche, che è libero da interessi di parte e scritto nell’esclusiva prospettiva del bene comune”.

I 10 pilastri del programma sono disponibili sul sito www.micheleemiliano.it e indicano la rotta dei prossimi 5 anni.
Una Puglia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale è la chiave fondamentale del programma, declinata in tutti i settori delle politiche regionali. Un Green New Deal, un grande piano di investimenti che, a partire dalle risorse europee del Recovery Fund e del prossimo ciclo di programmazione, realizza in Puglia la decarbonizzazione, nella transizione ecologica e digitale.
Difendiamo gli interessi dei pugliesi innanzitutto, da chi pensa di sottrarre risorse al Mezzogiorno, anteponendo gli interessi delle regioni del Nord anche nella ripartizione delle risorse del Recovery Fund. È una grande occasione per affrontare i nodi infrastrutturali, completare opere importanti, investire su sanità, welfare, istruzione, innovazione e ricerca così importanti per le imprese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*