“Non mi sento bene”, dopo la chiamata ritrovato in auto senza vita

VEGLIE – Era uscito di buon mattino per raggiungere la sua campagna, a Veglie, poi alle 7 e mezzo la chiamata alla moglie: “Non mi sento bene”. Dopo aver riattaccato, non ha più risposto al telefono. È stato ritrovato senza vita Antonio Ingrosso, 74enne di Veglie: un malore, mentre era alla guida della sua Opel Astra di ritorno a casa, non gli avrebbe lasciato scampo.

I familiari, dopo aver tentato invano di contattarlo al telefono subito dopo l’allarme lanciato alla moglie, si sono messi in auto per raggiungerlo. Nella sua campagna, però, non c’era. E così hanno allertato Carabinieri e Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Lecce: le ricerche sono state avviate tempestivamente. Drammatico l’epilogo a metà mattinata. Dopo una segnalazione, militari e caschi rossi hanno raggiunto un’altra campagna del paese: lì l’uomo è stato ritrovato senza vita a bordo della sua auto. Perdendo il controllo del mezzo, sarebbe finito fuori strada, per poi terminare la sua corsa in un terreno adiacente alla carreggiata.

Sul posto anche un’ambulanza del 118: i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’anziano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*