Ritrovato senza vita, il sub scomparso dopo un’immersione

OTRANTO – Si immerge per una battuta di pesca in apnea, questa mattina, nella zona di Otranto, un sub 55enne di Lecce, Riccardo Napoli, mai risalito a riva. L’allarme lanciato dai familiari.

 

Ad allertare i soccorsi sono stati i familiari preoccupati per il suo mancato rientro in casa dopo ore. L’uomo un sub 55enne di Lecce, Riccardo Napoli, si era recato nelle pirme ore della mattinata, come era solito fare, al mare, nella zona della Palascia a Otranto per qualche ora di pesca in apnea, ma qualcosa non è andata come al solito. Sul posto sono giunti i soccorsi, gli uomini della Capitaneria con le motovedette in mare, il 118, i sommozzatori dei vigili del Fuoco, gli uomini del 115 con un elicottero partito da Bari. Purtroppo nel pomeriggio il corpo dell’uomo è stato avvistato in profondità, a pochi passi dal Faro della Palascia. Proprio lì dove l’auto del malcapitato , una Volkswagen Passat, era stata parcheggiata ed è stata rinvenuta. La salma dello sfortunato 55enne, un docente presso l’Istituto Tecnico Inustriale di Galatone ,sarà sottoposta ad autopsia , per chiarire se a causare la morte posse essere stato un malore improvviso che non gli ha lasciato scampo.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*