Attualità

Innovazione e gestione nel post-emergenza sanitaria: protocollo tra Unisalento e Confindustria Brindisi

BRINDISI- È stato firmato nella sede di Confindustria Brindisi, a Brindisi, il protocollo d’intesa tra l’Università del Salento e Confindustria Brindisi.  Con questo protocollo i due Enti intendono porre in essere azioni comuni mirate al sostegno dei processi di ripresa, innovazione e gestione nel post-emergenza sanitaria, per le aziende del territorio nei seguenti ambiti di intervento:

· Digitalizzazione e industria 4.0

· Riorganizzazione e nuove strategie

· Smart working

· Ricerca e trasferimento della conoscenza

Questo al fine di contrastare, per quanto possibile, gli effetti della recessione economica innescati dall’emergenza sanitaria, con i relativi cambiamenti, anche di lungo periodo, dei contesti socio-economici sia a livello locale che globale.

La collaborazione tra Confindustria Brindisi e Università del Salento è inoltre finalizzata a favorire:

• Il sostegno all’innovazione dei processi aziendali (amministrazione, finanza, controllo, marketing e distribuzione, ecc.) e la produzione e commercializzazione di prodotti/servizi aziendali, anche attraverso la sperimentazione e l’impiego delle nuove tecnologie, mediante la partecipazione congiunta a bandi e opportunità di finanziamento sia pubblici e sia privati (mediante banche, intermediari finanziari, fintech, venture capitalist, private equity, ecc.);

• La sostenibilità ambientale e lo sviluppo economico e finanziario sostenibile, che sono obiettivi che sicuramente contribuiscono alla ripresa post-emergenza sanitaria e alla definizione di un nuovo assetto socio-economico del territorio e del tessuto produttivo;

• Nuove opportunità di sviluppo e innovazione mettendo a valore le competenze generate dalla formazione e dalla ricerca universitaria anche attraverso la creazione di nuove imprese (spinoff, start-up innovative, ecc.) o di incubatori di impresa.

• Lo sviluppo e la promozione delle attività di intervento sociale e di sostegno al benessere della cittadinanza, anche attraverso il Terzo Settore e gli attori del volontariato.

Il Rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice:«Nutriamo un profondo rispetto nei confronti della classe imprenditoriale e vogliamo supportarla, consci che ad essa ci lega un rapporto di reciprocità e un interesse comune: promuovere lo sviluppo del territorio».

Articoli correlati

A Brindisi oggi si è discusso di comunità energetiche e di energie rinnovabili

Redazione

Apre l’Urban Center, proposte e suggerimenti per il Pug di Lecce

Redazione

L’incompiuta pista d’atletica, il sindaco di Taviano: le istituzioni collaborino per trovare soluzione

Redazione

Danza in crisi e niente saggi: “Esistiamo anche noi. Non dobbiamo essere dimenticati”

Redazione

Provinciali, Pd: nome per aggregare Centrodestra

Redazione

Fiumi d’acqua e corridoi allagati, la denuncia dall’ospedale di Gallipoli

Redazione