Multa salata per 5 ragazzi: il parroco di Patù li difende

PATU’-È duro il post- denuncia di don Biagio Errico, parroco della chiesa di S. Michele Arcangelo a Patù. “Per amore del mio popolo, non tacerò!”: esordisce così, raccontando della disavventura vissuta da 5 ragazzi del suo paese multati dalle forze dell’ordine perché seduti su una panchina senza indossare le mascherine.

Un gruppo di cinque ragazzi ha subìto una multa, di una cifra sconcertante” dice il parroco nel suo post anche se i tiene a sottolineare “ E vero, è una legge e dobbiamo rispettarla per la salute e l’incolumità di tutti. 

Il parroco difende i ragazzi che conosce bene e che dice: “Non hanno mai spacciato, rubato o commesso reati molto più grandi del semplice non indossare la mascherina”. Il sacerdote, in questo momento di grave difficoltà economica per tutti, si mette quindi dalla parte delle famiglie per le quali una multa di centinaia di euro potrebbe pesare moltissimo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*