Il figlio ha bisogno di cure: l’appello di una mamma accolto da Cuore Amico

LECCE  –  “Voglio solo ridare un barlume di luce a mio figlio”, questo l’appello umile, dignitoso, composto, della mamma di un ragazzino di 13 anni, abbracciato subito da Cuore Amico , Progetto Salento Solidarietà che metterà immediatamente a disposizione della dolce mamma la cifra di cui ha bisogno, ed anche qualcosina in più, per affrontare un viaggio non più prorogabile per tentare di salvare la vista di suo figlio.

La onlus del Salento è intervenuta appena ha ascoltato le parole della donna e nonostante l’edizione di quest’anno sia già stata chiusa  ha voluto tendere ancora una volta la sua mano, ad un’altra famiglia in difficoltà .

Lei ha chiesto di non mostrare il suo volto solo per tutelare la privacy del figlio, che purtroppo è stato oggetto di sfottò da parte di alcuni (solo alcuni, è bene sottolinearlo) coetanei. Per una patologia presentatasi all’improvviso, il bambino ha gravissimi problemi di vista e rischia di diventare cieco. La sua mamma non lavora, è separata dal padre di suo figlio che non riesce a sostenerli a dovere.

Uveite bilaterale, basculite retinica, edemi maculari, una malattia autoimmune comparsa all’improvviso, dopo un mal di testa e l’abbassamento della vista, ci ha raccontato la donna, che ora ritrova la speranza, grazie alla cifra che cuore amico mette a disposizione per poter affrontare un viaggio indispensabile per tentare di salvare la vista del bambino. Lei, con grande semplicità e con non poca commozione ringrazia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*