Controlli anti contagio: ristorante chiuso per vendita da asporto

LECCE  – Non rispetta l’obbligo di vendere solo attraverso consegne a domicilio: sanzionato questa mattina il titolare di un ristorante con somministrazione di alimenti e bevande di via Cesare Abba, trovato aperto per la vendita da asporto alla presenza di alcuni clienti. Contestata dagli agenti la violazione del DL 19/2020 che prevede la sanzione di 400 euro e la sospensione dell’attività consentita per cinque giorni.  Questa la sola attività commerciale non in regola con la normativa anti CoVid-19 delle 47 controllate nella giornata di oggi.

Sarà invece sanzionato nei prossimi giorni un uomo residente a Surbo che ha dichiarato agli agenti di essere andato da un ottico per la sostituzione delle lenti degli occhiali L’attività commerciale riportata nell’auto-dichiarazione, però, è risultata chiusa per tutta la mattinata al successivo controllo della pattuglia.  Nessun’altra violazioni della normativa anti CoVid-19 che prescrive limitazione dei spostamenti delle persone fisiche è stata rilevata dalle pattuglie che hanno presidiano il territorio comunale e che hanno acquisito 140 autocertificazioni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*