Cronaca

Pesca di frodo, sequestrati oltre mille ricci. Denunciato pescatore di Leverano

PORTO CESAREO-  Nonostante le restrizioni governative imposte dall’emergenza dovuta all’epidemia da Covid 19, non si  arresta la pesca di frodo  nell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Il blitz delle forze dell’ordine è scattato  all’alba, durante il quale sono stati sequestrati oltre 1000 ricci di mare e l’attrezzatura subacquea impiegata. Denunciato anche un pescatore di Leverano. Da evidenziare che tutto il pescato, ancora in vita, è stato rigettato in mare.

Articoli correlati

Fine delle ricerche per Antonietta Arcuri, trovata morta la 76enne tarantina

Redazione

Racale, piromane colto in azione: arrestato

Redazione

ZES, preoccupazioni di Confindustria

Redazione

Movida e sicurezza estiva, vertice in prefettura

Redazione

Abbattuto il “bagolaro” di Specchia. Per salvarlo erano state raccolte oltre 22mila firme

Redazione

Precipita dalla scogliera, salvata una ventenne

Antonio Greco