Prima giornata di quasi estate e, a Lecce, “giustamente” qualcuno ne approfitta

LECCE- Costretto alla quarantena apre “lido marciapiede” con una sdraio: in tenuta ginnica un leccese prende il sole per strada.

Dopo anni di cattivo tempo, la quarantena decide di aprile l’estate climatica in piena primavera. Tutti chiusi in casa ma un leccese, senza danneggiare nessuno, non avendo un balcone od un giardino, inaugura il suo lido balneare su un marciapiede nel deserto centro di Lecce. Principale optional un caldo sole e poi una sdraio e tenuta ginnica apre la stagione “balneare”, se così si può dire, esponendo il suo viso sotto i caldi raggi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*