Attualità

Lecce, TARI: pagamento posticipato per cittadini e attività. Confartigianato scrive ai sindaci

LECCE – A seguito delle misure restrittive relative al blocco quasi completo delle attività produttive, la Giunta comunale di Lecce ha deliberato di posticipare le scadenze del versamento del tributo TARI per l’annualità 2020, sia per le utenze domestiche sia per le attività produttive.  Il nuovo calendario delle scadenze prevede che la prima rata sia versata entro il 30 giugno, la seconda entro il 31 agosto, la terza entro il 31 ottobre e la quarta entro il 31 dicembre.

Intanto Confartigianato Imprese Lecce rilancia l’appello a tutti i sindaci del territorio affinché sospendano o proroghino le scadenze relative a tutte le tasse locali (non solo TASI, ma anche TARI e IMU).

Allo stesso modo Confartigianato suggerisce di ricalibrare le tariffe TOSAP (occupazione del suolo pubblico) e ICP (imposta comunale sulla pubblicità) sulla base delle effettive giornate di attività delle imprese.

 

Articoli correlati

Negozi nei parchi commerciali chiusi anche questo fine settimana. La rabbia degli esercenti

Redazione

Dress code a scuola? L’Unione Degli Studenti non ci sta: “libertà limitata”

Redazione

La Pasqua è verde: +20% negli agriturismi salentini

Redazione

L’appello: Salvemini trovi soluzione per i senzatetto o si dimetta

Redazione

Pac post 2020: esperti a confronto sulle prospettive della futura politica agricola

Redazione

L’anziano picchiato: “Medico farabutto e vigliacco. Spero in un processo giusto”

Redazione