Attualità

Lecce, TARI: pagamento posticipato per cittadini e attività. Confartigianato scrive ai sindaci

LECCE – A seguito delle misure restrittive relative al blocco quasi completo delle attività produttive, la Giunta comunale di Lecce ha deliberato di posticipare le scadenze del versamento del tributo TARI per l’annualità 2020, sia per le utenze domestiche sia per le attività produttive.  Il nuovo calendario delle scadenze prevede che la prima rata sia versata entro il 30 giugno, la seconda entro il 31 agosto, la terza entro il 31 ottobre e la quarta entro il 31 dicembre.

Intanto Confartigianato Imprese Lecce rilancia l’appello a tutti i sindaci del territorio affinché sospendano o proroghino le scadenze relative a tutte le tasse locali (non solo TASI, ma anche TARI e IMU).

Allo stesso modo Confartigianato suggerisce di ricalibrare le tariffe TOSAP (occupazione del suolo pubblico) e ICP (imposta comunale sulla pubblicità) sulla base delle effettive giornate di attività delle imprese.

 

Articoli correlati

Zes, Fitto: “Polemiche sterili, i fatti dimostrano che la misura è un successo”

Isabel Tramacere

Protesta contro l’Arneo: le associazioni incontrano il sindaco di Brindisi

Andrea Contaldi

Smontaggio della pista ciclabile a Brindisi: la soddisfazione delle associazioni

Andrea Contaldi

Porto di Frigole e Darsena di San Cataldo, accelerata per la riapertura entro agosto

Isabel Tramacere

Carenze ospedale Gallipoli, Pagliaro: riscontro sconfortante in Commissione Sanità

Redazione

Il sindaco di Lecce nella Capitale: incontro con i ministri Fitto, Sangiuliano e Valditara

Redazione