Stop all’Europeo e ripresa campionati il 2 maggio questa è l’idea

LECCE – Alimentazione corretta e programmi atletici individuali da seguire da casa, da soli, per mantenere al meglio la resistenza, la forza e l’elasticità muscolare, anche questa è una sfida da vincere per gli atleti delle squadre che stanno rispettando il periodo di stop per i rischi da contagio del Covid-19.

Anche questa è una missione: rimanere al sicuro delle proprie abitazioni, cercando di mantenere la forma fisica praticando un lavoro di media intensità.

Sono giorni difficili, particolari, bisogna però con ottimismo guardare al futuro in attesa di ritornare in campo, in attesa che tutto torni alla normalità.

Il Lecce dovrebbe riprendere la preparazione il 23 marzo ma anche questa è una data che potrebbe subire slittamenti; lo staff tecnico e quello sanitario, seppur a distanza, continuano a monitorare giornalmente i calciatori. C’è incertezza sulla data di ogni ripresa perché dipenderà tutto dall’evoluzione del Covid-19.

Un concetto è chiaro: la salute prima di tutto.

Gabriele Gravina, presidente FIGC, foto web

Dunque difficilmente si può pensare che ad aprile le squadre possano tornare in campo come se nulla fosse ma l’intenzione è quella comunque di terminare il campionato, ovviamente c’è da superare anche l’ostacolo del campionato Europeo che potrebbe slittare. La Federazione Italiana Gioco Calcio, così come ha spiegato il presidente Gabriele Gravina prima a Sportmediaset XXL e poi a Radio1, proporrà alla Uefa di soprassedere alla disputa dell’Europeo. Se ne parlerà nella prossima riunione.

Come termine ultimo della fine del campionato di calcio si parla del 30 giugno, quella dovrebbe essere la data finale ma si potrebbe anche andare oltre, ha spiegato Gravina che sugli allenamenti ha un’idea chiara e precisa: “Se il campionato dovesse riprendere a inizio maggio io lascerei perdere la questione allenamenti, per il momento. Lasciamo stare i ragazzi a casa, devono recuperare energie fisiche e mentali”.

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*