Pullman e treni: 200 nuovi arrivi nel week-end. Il Questore: “Non è un’ondata”.

randstad 1

SALENTO-Un pullman con 20 persone a bordo provenienti dal Nord Italia è giunto in mattinata nel Foro Boario. 9 persone sono scese a Lecce, 11 a Maglie. Si aggiungono ai 23 passeggeri arrivati sabato sempre in pullman e ai 144 giunti in stazione a bordo di 6 treni. Per tutti sono scattati i controlli da parte delle forze dell’ordine sulla temperatura e sulle autocertificazioni, tutti sono stati registrati ed hanno l’obbligo della quarantena. Gli arrivi continuano e continueranno anche se sono sempre di meno. Secondo il questore di Lecce Andrea Valentino, non si può assolutamente parlare di “un’ondata” in arrivo dal Nord. Del resto il ritorno a casa, nella propria residenza, è uno dei motivi previsti dal Decreto per i quali ci si può spostare, con l’obbligo della segnalazione e della quarantena.

Intanto continuano i controlli su strada. La polizia locale di Lecce ha identificato nelle ultime 24 ore oltre 100 persone, 5 delle quali sono state invitate a tornare a casa. Controlli su strada anche da parte della Questura che dai risultati ha evidenziato una forte collaborazione dei cittadini. “Nessuno si è opposto ai controlli- dice il Questore- quasi tutti avevano un motivo valido per essere fuori e moltissimi sono muniti di autocertificazione già compilata. Le passeggiate o lo sport all’aria aperta? Solo di breve durata e vicino casa. Per fare un esempio: non è giustificato un residente a Lecce che fa una corsa sul lungomare di S.Maria al Bagno”.

I controlli continuano anche presso gli esercizi commerciali. 280 quelli monitorati sabato dalla polizia locale di Lecce. Tutti hanno rispettato le regole.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*