La classifica strizza l’occhio al Lecce: domenica si va a Roma

Lecce-Spal foto US Lecce - Anza e Marco Lezzi

LECCE (di M.C.) – La classifica strizza l’occhio al Lecce che dopo tre vittorie di fila con Torino, Napoli e Spal ha accorciato le distanze tra 7 protagoniste, approfittando anche del momento poco felice della Sampdoria, che continua a perdere colpi, e di Brescia e Spal che ormai sembrano condannate al peggio.

C’è bagarre dal 12° posto del Sassuolo, che ha 29 punti, fino al 18° del Genoa terzultimo che ne ha 22, sette squadre in 7 punti e nulla è scontato, tutte sulla corda.

La vittoria con la Spal può rappresentare per il Lecce il crocevia tra il passato e il futuro, infatti adesso ha 25 punti, più 10 sull’ultimo posto, più 9 sul penultimo e più 3 sul terzultimo, può godersi il momento, certo, ma deve rimanere in attenzione e continuare a fare quello che ha fatto vedere nelle ultime tre gare. Vittorie a parte, infatti ha dimostrato di aver capito che c’è un tempo per soffrire e uno per fare calcio, c’è un tempo per alzare le barricate e un altro per ricamare calcio, c’è un tempo per tutto, ma non è mai tempo per rilassarsi, la lotta sarà dura fino alla fine.

Ancora qualche ora di riposo per i giallorossi: si ritorna in campo, all’Acaya, martedì pomeriggio alle ore 15:00 per iniziare a preparare la sfida con la Roma che domenica pomeriggio alle 18:00 si giocherà all’Olimpico.

Il Lecce cercherà l’impresa, cercherà il record delle 4 vittorie di fila dopo aver eguagliato le 3 della stagione 2003-04 con Delio Rossi in panchina ma più di tutto dovrà cercare di dare continuità ai risultati entrando nella mentalità che quando non si può vincere, l’importante è non perdere.

Tanti i problemi da risolvere per lo staff sanitario che dovrà valutare attentamente la situazione di Falco, uscito dopo la mezzora della gara con la Spal per un dolore sul fianco, solo dopo gli esami strumentali si potrà capire l’entità di un eventuale danno per capire i tempi di recupero, al momento, a primo acchito, non sembra nulla di grave ma la gara con la Roma è troppo vicina per pensare ad un suo recupero lampo.

Attacco in emergenza dunque perché bisognerà valutare Babacar e Saponara, ma c’è una buona notizia: dovrebbe rientrare Farias, dal Brasile, e sembra, dalle notizie che filtrano, che le sue condizioni siano buone e potrebbe scendere in campo già nella prossima gara almeno per uno spezzone di tempo.

Passo dopo passo, gol dopo gol, verso quella salvezza che ad oggi sarebbe un traguardo veramente meritato per i giallorossi che stanno dimostrando umiltà, forza, coraggio e quando danno del tu al pallone infiammano i tifosi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*