Napoli e Lecce si preparano: il San Paolo verso il record stagionale

LECCE (di M.C.) – Manca poco ormai e Liverani dovrà scegliere la formazione da opporre al Napoli e come al solito dovrà fare i conti con un’emergenza numerica perché Babacar, Meccariello, Shakhov e Majer si stanno allenando fuori dal gruppo per recuperare dai rispettivi acciacchi anche se la sensazione è che Babacar, Shakhov e Majer potrebbe essere pronti almeno per la panchina.

Liverani e Shakhov (foto P.Pinto)

Farias è ancora in Brasile dove si cura per le noie muscolari mentre sono rientrati in sede Gabriel e Tachtsidis ma nessuno dei due dovrebbe scendere in campo dal primo minuto, il portiere brasiliano lavora ancora in differenziato mentre il centrocampista greco nelle ultime ore ha fatto i conti anche con l’influenza.

Liverani però avrà una soluzione in più in difesa rispetto alla gara col Torino ed è Dell’Orco rientrante dalla squalifica.

Dunque è ipotizzabile che infili i guantoni ancora Vigorito, che avrebbe anche trovato l’intesa per un prolungamento del contratto fino al 2022, mentre in difesa bisognerà capire se Calderoni tornerà titolare a sinistra con Donati a destra, oppure se Donati giocherà a sinistra con Rispoli a destra, al centro non dovrebbero esserci dubbi, Lucioni e Rossettini danno ampie garanzie; in mezzo al campo invece potrebbero esserci Petriccione centrale con Deiola e Barak ai lati e sulla trequarti Saponara dovrebbe supportare l’azione di Falco e Lapadula che nei giorni scorsi ha ricevuto una botta in allenamento ma le sue condizioni non destano preoccupazioni.

Di fronte ci sarà il Napoli in uno stadio, il “San Paolo”, che punta a presentarsi con più di 40mila spettatori per battere il record stagionale che appartiene alla gara con la Juventus ed è di 39111 spettatori. Nonostante il divieto ai tifosi senza “tessera” anche dal Salento arriveranno moltissimi tifosi.

Gattuso non potrà disporre di Elmas squalificato ma ritrova dopo due mesi Koulibaly che potrebbe tornare al centro della difesa dal primo minuto con Manolas centrale, Di Lorenzo a destra e Mario Rui a sinistra, in porta Meret; mentre a centrocampo, il tecnico di Corigliano Calabro, dovrebbe affidarsi ad Alan, Demme e Zielinski, e nel tridente potrebbe trovare subito spazio Politano con Milik ed Insigne.

Arbitrerà il sig. Antonio Giua di Pisa e ci sono tutti i presupposti per assistere ad una bella gara impostata da due tecnici, Gattuso e Liverani, che non hanno paura di giocare a viso aperto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*