Cronaca

Accoltellò il fratello dopo la lite per il cane di famiglia: condannato a due anni

PALMARIGGI – Una lite scoppiata per la gestione del cane di famiglia sfociò nel sangue: un fratello accoltellò l’altro, colpendolo in pieno torace e causandogli una grave ferita. Il pm aveva chiesto otto anni per tentato omicidio, ora è arrivata la condanna a due anni per lesioni. I fatti si svolsero ad agosto scorso a Palmariggi. Angelino De Pascalis, 40enne del posto, fu arrestato. Al culmine della lite con il fratello maggiore, 46enne, prese un coltello da cucina e lo colpì davanti alla loro madre. Il ferito finì in ospedale in prognosi riservata.

Articoli correlati

Il papà di Melissa: “Ha spezzato la mia e la sua famiglia”

Redazione

Carceri l’Osapp: “Mezzi usati e poco personale. Siamo al collasso”

Redazione

Sigilli alla concessionaria Supermoto 2 di Maglie: tre denunce

Redazione

Vendemmia record per il Primitivo di Manduria: produzione da 25 milioni di bottiglie

Redazione

Il mare più bello: assegnate le 5 vele. Castro la new entry. Siamo secondi dopo la Sardegna

Redazione

A Martano anziani in coda sotto la pioggia per ricevere il vaccino

Redazione