La Mantia raggiunge Fiamozzi all’Empoli

La Mantia dopo il gol, foto P. Pinto.
La Mantia dopo il go a Carpil, foto P. Pinto.
minerva

LECCE – Il calcio è così, si separano anche gli amori più forti, più belli, anche le storie più intense sono sempre destinate ad essere messe nel cassetto dei ricordi.

Dopo 45 presenze di cui 1 in Coppa Italia, 32 in serie B e 12 in serie A, con i 17 gol indimenticabili che hanno spinto il Lecce in serie A e 2 gol siglati quest’anno nella massima serie, Andrea La Mantia fa le valigie e raggiunge Riccardo Fiamozzi all’Empoli.

Delle due operazioni manca solo l’ufficialità della società di Via Col. Costadura ma il diesse della squadra toscana, Accardi, ha chiuso ieri anche per l’attaccante di Marino. Operazioni da cifre importanti che rimpingueranno le casse giallorosse con i denari che serviranno per rinforzare la squadra.

Andrea La Mantia, attaccante del Lecce (foto Pinto)

Andrea La Mantia, seppur la sua avventura in maglia giallorossa sia durata poco, resterà nella storia del club salentino sia per la sua educazione e professionalità e anche per degli episodi particolari che difficilmente possono essere dimenticati come la coincidenza nel 35° anniversario della scomparsa di Ciro e Michele, nella gara a Carpi, quando segnò al 35° nel momento in cui gli Ultrà esponevano lo striscione, senza dimenticare mai l’11 maggio 2019, quando anche nell’ultima gara con lo Spezia gonfiò la rete mettendo il punto esclamativo su una stagione eccezionale.

Nel momento in cui arriverà l’ufficialità sicuramente il bomber di Marino saluterà a modo suo mentre la simpatica canzone di Giampaolo Catalano a lui dedicata echeggerà sempre regalando un sorriso a tutti.

M.C.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*