La riserva di Torre Guaceto al cinema con “Tolo Tolo”

BRINDISI-In questi giorni la Riserva di Torre Guaceto è al cinema con il nuovo lavoro, film già campione d’incassi, di Checco Zalone, Tolo Tolo. Un film che tratta il tema della migrazione e che vede l’area protetta protagonista di alcune scene. Torre Guaceto è stata teatro degli spezzoni nei quali si vedono uno sbarco ed il conseguente smistamento dei migranti appena approdati a bordo di imbarcazioni fatiscenti. Le riprese in Riserva hanno avuto luogo lo scorso giugno ed hanno visto impegnato lo stesso Zalone, che ha fatto il suo debutto da regista, e la sua nutrita troupe, oltreché attori professionisti e decine di comparse.

Per un giorno, Torre Guaceto ha vestito i panni di un paese arabo. Questa non è la prima volta che la Riserva sbarca sul grande schermo. Sono numerosi i registi che, nel tempo, l’hanno scelta quale location per i propri lavori ed i cantanti che l’hanno raggiunta per dare il meglio nei propri videoclip.

“In queste ore siamo ancora una volta sul grande schermo – ha commentato il presidente del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto, Corrado Tarantino – e questo non può che farci piacere. L’area protetta ormai è conosciuta e ricercata a livello internazionale sia dai fruitori, che dalle case cinematografiche, ne siamo orgogliosi. Ciò perché, ogni qualvolta ospitiamo un set, non solo abbiamo modo di far conoscere la nostra Torre Guaceto e di trasmettere il nostro messaggio di sostenibilità a nuovi pubblici, ma anche perché così diamo riprova di quanto di bello si possa fare, quando tutela e promuove il patrimonio naturale”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*