Adescava bambine: marocchino trasferito in una comunità terapeutica

randstad 1

SANNICOLA-Adescava bambine per fini sessuali. Il responsabile è un cittadino marocchino da anni residente a Sannicola individuato dagli agenti del Commissariato di Gallipoli e dai carabinieri della locale stazione. Per lui è scattata una misura di libertà vigilata per la durata di un anno con la prescrizione della permanenza presso una comunità terapeutica di Matera, dove è stato accompagnato. Inoltre, in occasione di un intervento da parte dei poliziotti, per opporsi al controllo degli agenti ha aggredito uno di questi tentando di estrarre la pistola dalla fondina e colpendolo con calci e pugni.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*