Qualità della vita: Lecce, Brindisi e Taranto in fondo alla classifica, ma risalgono

SALENTO-In testa Milano, per il secondo anno consecutivo, poi Bolzano e Trento. Caltanissetta è ultima dopo Crotone e Foggia; Roma, Napoli e Bari salgono di alcuni gradini, mentre per le tre province salentine la posizione in classifica è ai piani bassi: sulle 107 province italiane Lecce è all’82 esimo posto; Brindisi all’87esimo e Taranto al 92esimo. La nota positiva è che le tre salentine sono tutte in risalita rispetto allo scorso anno. Questa la fotografia dell’Italia che emerge dalla classifica sulla Qualità della Vita stilata dal Sole 24 Ore.

Andiamo nel dettaglio delle tre province: con il suo 82esimo posto Lecce risale la classifica rispetto al 2018 di 10 posizioni, con un totale di 449, 20 punti: punteggio medio calcolato nei 6 gruppi di indicatori: a Lecce scarsa la performance su ricchezza e consumi, bene demografia e società.

Ma in occasione dei 30 anni dell’indagine il Sole 24 Ore ha calcolato anche come la classifica sia cambiata dal 1990 ad oggi. Nel corso dei tre decenni Lecce è scesa dalla posizione 77 all’82esima . In 30anni il miglior piazzamento è stato il 75esimo posto registrato nel 1994, il peggior risultato invece è quello del 2015, quando è arrivata al 105 esimo posto.

La provincia di Brindisi è nella classifica odierna all’ 87esimo posto: guadagna 11 posizioni rispetto al 2018, con un totale di 444, 59 punti. Bene per demografia e società, ricchezza e consumi, male per giustizia e sicurezza 88, ambiente e servizi. In 30 anni, dal 1990 ad oggi,  è salita dalla posizione 89 all’87. Il miglior piazzamento è stato il 72esimo posto del 1992, il peggior risultato invece si incontra nel 2017, anno in cui è scesa sino al 106esimo posto della classifica.

Taranto è oggi al 92esimo posto. Risale di 13 posizioni rispetto al 2018, accumula 442, 02 punti complessivi. Molto male ambiente e servizi, bene invece demografia e società, giustizia e sicurezza. In 30 anni la provincia tarantina è scesa dalla posizione 88 alla 92 di oggi.

Il miglior piazzamento è stato il 72esimo del 2000 , il peggiore nel 2017 con il 109esimo posto.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*