Cronaca

Scafisti lasciano su un gommone al largo 43 migranti di cui 12 bambini

LEUCA – 12 bambini, sei donne, 25 uomini. Stanno tutti bene, dopo la lunga traversata che li ha portati sulle coste del Salento. O meglio, al largo di Santa Maria di Leuca, dove evidentemente gli scafisti li hanno abbandonati su un gommone. Nuovo sbarco di migranti, seguito all’alba dalla Capitaneria di Porto, carabinieri e Guardia di Finanza che hanno provveduto a mettere tutti in sicurezza. Si tratterebbe di cinque nuceli familiari di nazionalità curdo-irachena, curdo-iraniana, turca e uzbeka. Il personale della Croce Rossa ha provveduto prontamente a riscaldare, assistere e rifocillare tutti. A fonire immediatamente supporto, l’amministrazione comunale di Castrignano del Capo, che ha portato biscotti e frutta per le 43 persone appena sbarcate.

Sembra che la traversata sia avvenuta a bordo di un’imbarcazione più grande e che, arrivati quasi sottocosta, gli scafisti abbiano fatto scendere le famiglie, radunandole sul gommone, per poi scappare riprendendo il largo.

Articoli correlati

Bomba alla ‘Morvillo Falcone’: per Veronica “cicatrici indelebili”

Redazione

Da oggi Codacci Pisanelli riposa nella sua città

Redazione

San Teodoro 2013, dopo le denunce ecco il programma

Redazione

Durante un litigio tira fuori una pistola: nei guai pensionato

Redazione

Alloggi popolari in cambio di denaro, al setaccio lo Iacp

Redazione

Incendio in un’abitazione, uomo ustionato

Redazione