Lecce, l’ordinario può diventare straordinario

LECCE (di M.Vecchio) – Quella del Lecce è una squadra assolutamente ordinaria che sta facendo cose straordinarie in un campionato in cui se non sei al 100% rischi di finire nel tritacarne delle critiche a prescindere.

Dieci punti in 11 gare disputate, buona parte di queste contro le corazzate che occupano posti di privilegio in classifica.

Un rodaggio di tutto rispetto, un approccio con il ritorno in serie A probabilmente anche traumatico per certi versi ma stimolante per altri.

Ecco quindi che se è ordinario perdere contro Atalanta, Inter, Napoli, Roma, non è considerato straordinario infilare quattro risultati utili consecutivi, quattro pareggi… va bene… ma punti che comunque permettono di muovere la classifica.

Soltanto Juventus, Roma e Lazio hanno infilato 5 risultati utili negli ultimi 5 match giocati, l’Inter 4 come il Lecce.

La differenza sta nelle vittorie ma sta anche nella caratura delle squadre menzionate. Il Lecce sta compiendo un cammino in linea con quelle che sono le sue reali potenzialità e dimensione.

Il Lecce è una squadra ordinaria, fatta di giocatori con poca esperienza e qualcuno probabilmente ancora non in linea con la filosofia del tecnico romano.

La straordinarietà sta in tutto il resto, sta nel pareggiare con la Juventus o con il Milan, sta nel vincere in trasferta con Torino e Spal, sta nel pareggiare le ultime 4 partite e dare continuità alla rincorsa alla salvezza.

Straordinario è il pubblico giallorosso che ha compreso tutto questo e benché si voglia vedere la propria squadra sempre vincere, riesce a guardare avanti con un pizzico di rammarico semmai ma con ottimismo. In questo modo un pareggio potrà diventare una vittoria, qualcosa di ordinario potrà diventare straordinario.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*