Carofalo (US Lecce): “Con il Sassuolo sarà una sfida avvincente”

Dario Carofalo, socio e consigliere CDA US Lecce
minerva

LECCE – Dario Carofalo, socio e consigliere dell’ US Lecce ospite della puntata 1494 di Piazza Giallorossa, ha fatto il punto personale sulla gara pareggiata dal Lecce a Genova con la Sampdoria e sul campionato disputato finora dai ragazzi di Liverani, che ha definito direttore d’orchestra, e non poteva mancare il pensiero al prossimo turno di domenica: al Via del Mare arriva il Sassuolo per una gara che, essendo scontro diretto, metaforicamente moltiplica i punti e vale 6 invece di 3.

“A pochi minuti dal termine, contro la Samp, avevamo il risultato in mano, il bottino pieno, probabilmente poi un infortunio di gioco ha determinato il pareggio. Penso però che non si possa recriminare nulla, e nemmeno gravare un componente del gruppo per una espulsione, facendo delle valutazioni a posteriori. Veniamo da una serie di risultati positivi. Qualcuno sulla carta dava già una neopromossa per spacciata, invece si è data dimostrazione che il gruppo sta crescendo molto bene, scende in campo con grande determinazione e secondo me sta interpretando alla perfezione quelle che sono le indicazioni del direttore d’orchestra che è Liverani e di tutto lo staff tecnico che lo supporta. Il Lecce esprime anche un bel gioco, abbastanza maschio quando serve, e un gioco fluido, senza sprecare palloni, senza sbagliare molti passaggi nelle altre fasi della gara. Con la Sampdoria si è visto un buon Lecce, ogni partita poi ha una storia a sé ed è difficile fare paragoni tra una gara e l’altra”.

Il Lecce ha nove punti in dieci gare:

“Per il gioco espresso in campo è una classifica giusta, senza pensare ai punti persi, ad esempio con la Samp, ma pensiamo anche ai punti che abbiamo ottenuto. – Ha affermato Dario Carofalo – Abbiamo vinto a Torino, che giocava per balzare in testa al campionato, ad esempio, merito a chi governa la squadra, perché ha gestito in modo egregio la situazione. Dopo una sconfitta in casa andare vincere a Torino in modo così netto è un valore aggiunto, poi abbiamo vinto a Ferrara, pareggiato a Milano, un risultato che ha dato morale, e poi abbiamo visto un recupero immediato con la Juventus, ed a Marassi abbiamo dato continuità. Pensate che per tanti dovevamo essere una vittima sacrificale; oggi invece si parla del Lecce, di come gioca il Lecce, e questo dà molta fiducia a tutti, con la possibilità di vedere un campionato più roseo ma sempre con il giusto equilibrio”.

Domenica arriva il Sassuolo di De Zerbi, un tecnico che cerca sempre la via del gioco, un po’ come Liverani, e sarà uno scontro tra due squadre che dovranno lottare per la permanenza in A:

“Sicuramente ci sarà lo stadio pieno, partita avvincente – ha concluso Dario Carofalo – il Sassuolo ha sete di risultato, il Lecce ha fame, sicuramente vedremo una gran bella partita che si giocherà a viso aperto”.

M.C.

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*