Prescrizione, anche i radicali in protesta: è sciopero della fame

minerva

LECCE-Non solo gli avvocati. Ci sono anche i radicali italiani a protestare contro la riforma della prescrizione che entrerà in vigore il primo gennaio 2020, prevedendo l’interruzione dei termini dopo la sentenza di primo grado, sia di condanna che di assoluzione. Da questo lunedì e per cinque giorni, dunque, per i radicali sarà sciopero della fame. E ad annunciarlo a Lecce è stata Silvja Manzi, segretario nazionale, che domenica sera era ospite dell’assemblea ordinaria dell’associazione Radicali Salento-Diritto e Libertà. Presso le Officine Culturali Ergot, a Lecce, si sono incontrati gli iscritti anche in vista dell’assemblea nazionale che si terrà a Torino nelle prossime settimane. Nell’occasione è stato presentato il libro “Partito Radicale. Immagini per una storia 1955-1990 a cura di Andrea Maori”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*