AttualitàEventi

Notte della Taranta, pizzicati in 150mila: Belen divide, Elisa unisce

MELPIGNANO- La Taranta pizzica il Salento  e non solo e approda direttamente su Rai 2, con Belen, Stefano De Martino e il giornalista Gino Castaldo. Peccato però che la coppia più nota del momento, nonostante i diversi follower, sembra che non sia riuscita ad essere al top e a conquistare il pubblico. Tante infatti sono state le critiche sulla loro conduzione, in cui Belen e Stefano si sono limitati ad annunciare i vari cantanti, tra gaffe, dimenticanze e problemi di audio.

Tra i commenti più letti: “Come rovinare La notte della taranta? Ingaggiando Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Che c’azzeccano? Non se ne sentiva il bisogno. Peccato”, ha scritto un telespettatore su Twitter. “Imbarazzanti le cavolate che sparano Belen e De Martino, da mettersi le mani nei capelli”, ha aggiunto qualcun altro. E poi: “Ma dopo 10 anni di conduzione è mai possibile che la Rodriguez non abbia ancora imparato a presentare? Se ci aggiungiamo De Martino il disastro è completo”.

Del resto,critiche a parte,  il Concertone è riuscito a presentarsi da sé, facendo ballare 150mila persone giunte da ogni dove, insieme a tantissimi ospiti, tra cui Alessandro Quarta, Gue Pequegno, e l’artista più attesa, ossia Elisa, che ha cantato anche in dialetto salentino sulle note de La Pizzica di Galatone. E poi ancora musica, emozioni, in un mix di cultura e tradizione che alla fine hanno portato tutti sul palco a ballare compresa la stessa Belen.

 

 

Articoli correlati

Dillo a Telerama: a Torre Rinalda spiaggia sporca e non accessibile ai disabili

Redazione

Festeggiamenti per i 50 anni di professione religiosa di Suor Giulia

Mario Vecchio

Apre a Roma la nuova sede dell’Accademia Artisti Studios

Mario Vecchio

Fermo pesca ricci, ripopolamento rilevante. Ora i ristori per i pescatori 

Redazione

Isabella e Alessandro Vespa (figlio di Bruno Vespa) hanno pronunciato il fatidico “sì” nella cattedrale di Oria

Redazione

Ballottaggio, incontro “segreto” con vertici Asl e dirigenti medici

Sergio Costa