Annega un uomo, rientra l’allarme per due dispersi

OTRANTO/UGENTO/SALVE – Un bagno a Otranto si è trasformato in tragedia. Un uomo di 70 anni, è stato colto in acqua da un malore. Aveva raggiunto la spiaggia di buon mattino, intorno alle 8.30. Avvertito il malessere mentre nuotava, è riuscito a dimenarsi chiedendo aiuto. È stato trascinato a riva e pochi istanti dopo è spirato. Nonostante il tempestivo arrivo dei soccorsi per lui non c’era più nulla da fare.

Fiato sospeso per tutta la giornata, invece, tra Torre Pali (marina di Salve) e lido Marini (di Ugento). Dopo l’allarme lanciato da una bagnante sono state attivate le ricerche per due presunti dispersi in acqua, un uomo e una donna, a bordo di un canottino improvvisamente trascinato al largo dalla corrente.

Motovedette e sommozzatori del 115 sono entrati in azione. Attivati anche i rinforzi aerei. Nel pomeriggio, però, l’allarme è rientrato.

Ad allertare i soccorsi è stata una donna che ha notato un canotto di medie dimensioni essere risucchiato improvvisamente dalle onde e trascinato al largo. La donna ha spiegato di aver visto due sagome, presumibilmente una maschile e una femminile, sul gonfiabile. Questo prima che il vento e il mare grosso entrassero in azione. Una testimonianza isolata ma che è stata sufficiente per far attivare la macchina delle ricerche, che non hanno dato alcun esito.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*