Un “Piccolo principe” degli scacchi, dal Salento ai mondiali in Cina

GUAGNANO- Ha solo sette anni e ora il grande pensiero di cosa mettere in valigia per andare a Weifang, in Cina, dove dovrà rappresentare l’Italia ai mondiali Juniores di scacchi.

Mattia Murra, di Guagnano, la passione per questo gioco ce l’ha nel sangue, trasmessa da nonno Antonio quando aveva poco più di quattro anni. Almeno un’ora al giorno di allenamento con il papà e una volta a settimana con il maestro: ora che è alle soglie della terza elementare, si è già laureato vicecampione d’Italia alla finale nazionale che si è disputata il 14 luglio a Salsomaggiore, dove è approdato dopo aver vinto i campionati regionali a maggio e dove è arrivato secondo nella fascia Under 8 tra 950 bimbi.

Sguardo vispo, una sicurezza da sportivo navigato, pronto a insegnare l’arte degli scacchi anche alla sorellina Ginevra, questa per lui è un’estate importante: dal 21 agosto all’1 settembre lo aspetteranno le undici partite del mondiale in Asia, un appuntamento per il quale sta affinando anche il fair play perché incontrerà piccoli campioni provenienti da ogni dove.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*